EN IT
A
print page
 
Census of European Studies
 
 
 

2017/12/11

È uscito il nuovo numero della rivista The Federalist Debate, Novembre 2017

 

The Federalist Debate è una rivista quadrimestrale, in lingua inglese, in cui rappresentanti dei movimenti federalisti, della società civile, del mondo della politica e della cultura analizzano i grandi temi della politica e della società contemporanea e ne discutono le possibili soluzioni confrontandosi con la proposta federalista. Ogni numero di The Federalist Debate, oltre a presentare un dibattito sulle questioni più importanti a livello internazionale, dà spazio alle azioni che i federalisti intraprendono nel mondo, a notizie, note e lettere al direttore.

L’editoriale del numero di Novembre, curato dal direttore della rivista Lucio Levi, sottolinea che la contraddizione di fondo del mondo contemporaneo sta nel divario che separa l'economia, che è diventata globale, e la politica, che è rimasta nazionale. Gli Stati hanno consentito alle forze di mercato di prendere il sopravvento sulla politica con la conseguenza che le disuguaglianze tra gli Stati e all'interno degli Stati si sono aggravate, prendono corpo minacce come il terrorismo, la xenofobia, il razzismo e incubi come la bomba atomica. Due risposte a queste sfide si confrontano nel mondo: il nazionalismo e il federalismo, la società chiusa e la società aperta, l'unilateralismo e il multilateralismo. L'UE, a condizione che porti a conclusione la sua unificazione, può svolgere il ruolo di portabandiera della democrazia internazionale.
Come di consueto, vengono trattati temi che riguardano i principali problemi europei e mondiali, tra questi troviamo l’orazione funebre di Juncker al funerale di Helmut Kohl, ricordato come un gigante del dopoguerra; viene poi presentato uno studio condotto dal centro studi Robert Triffin International intitolato “Using the SDR as a Lever to Reform the International Monetary System”; quali sono i passaggi necessari per ridurre le tensioni nel triangolo coreano; come la globalizzazione sta continuando a condizionare in modo determinante le nostre società e le nostre vite; la posizione del Canada come primo stato post-nazionale del mondo; la tendenza e gli sviluppi della governance della migrazione globale; il ricordo ad Antonio Papisca.

Nella sezione delle recensioni sono discussi i temi della regressione delle istituzioni democratiche nel mondo globalizzato, dei modelli istituzionali per governare l'unificazione europea, dell'euroscetticismo che erode il consenso verso il progetto europeo, dell'influenza del federalismo sull'ecumenismo cristiano e del ruolo della politica nel governare la rivoluzione tecnologica.

La rivista è disponibile in formato cartaceo (con spedizione postale agli abbonati) e digitale. Ai non abbonati è comunque consentita la lettura di una selezione di articoli accessibili online.

Sul sito del Federalist Debate www.federalist-debate.org oltre ai contenuti dell'ultimo numero e a tutte le informazioni sulla rivista e sulle modalità di abbonamento, è disponibile l’archivio completo della rivista dal 1999.

Inoltre potete seguirci sui social:
https://www.facebook.com/TheFederalistDebate/?ref=aymt_homepage_panel
https://twitter.com/TheFedDebate
https://www.youtube.com/channel/UC3SkQ7QjXaIrH41nTW81nuA

 
 
 
 

Census of European Studies

More info

 

AUSE

Receive our updates